Negli ultimi anni, il bioetanolo è diventato sempre più popolare come alternativa ecologica al carburante. Per capire perché fa così bene all'ambiente, è importante sapere come si produce il bioetanolo. Questo blog spiega come si ottiene il bioetanolo dalle colture di amido e zucchero


Bioetanolo

Produzione di etanolo da colture zuccherine

L'etanolo può essere prodotto in diversi modi, tra cui la distillazione o la fermentazione. Il modo più comune per produrre etanolo è la fermentazione, in cui gli zuccheri vengono convertiti in alcol da lieviti o batteri. La fermentazione utilizza due tipi di colture zuccherine: quelle a base di amido, come mais, grano e patate, e quelle a base di zucchero, come canna da zucchero e sorgo dolce.

Per produrre etanolo da colture a base di amido, l'amido deve essere prima scomposto in zuccheri semplici come il glucosio e il maltosio. Ciò avviene immergendo i chicchi in acqua calda o aggiungendo enzimi per scomporli ulteriormente. Successivamente, gli zuccheri vengono fatti fermentare con lieviti o batteri per produrre etanolo. Infine, l'acqua viene rimossa dalla miscela per concentrare la soluzione di etanolo prima che possa essere utilizzata come carburante.

Produrre etanolo dai rifiuti alimentari

Un altro modo per produrre bioetanolo è quello di utilizzare i rifiuti alimentari come materiale di partenza per la fermentazione. I rifiuti alimentari sono costituiti dagli avanzi di ristoranti, mense e altri siti di produzione alimentare che altrimenti verrebbero scartati se non utilizzati a fini energetici. In questo processo, i rifiuti alimentari vengono prima riscaldati ad alte temperature (oltre 200°C) fino alla loro scomposizione in molecole più semplici, come carboidrati, proteine e grassi, che possono poi essere fermentati con lieviti o batteri e trasformati in etanolo, che può essere utilizzato come carburante nelle automobili o in altri veicoli.

Il bioetanolo è una fonte di combustibile alternativo sempre più popolare grazie alle sue basse emissioni di carbonio rispetto ai combustibili fossili tradizionali - ma come viene prodotto esattamente? Questo post del blog ha fornito una panoramica dei due metodi di produzione del bioetanolo: la fermentazione con colture amidacee come il mais o zuccherine come la canna da zucchero; e la fermentazione con materiali di scarto alimentari come gli avanzi dei pasti al ristorante. Comprendendo come viene prodotto il bioetanolo, siamo meglio attrezzati per prendere decisioni informate sulle nostre fonti energetiche e sul modo migliore per ridurre la nostra impronta di carbonio sul pianeta!